Difesa Ambientale del Mare Adriatico e Comunicazione

INTERREG III A Transfrontaliero Adriatico

Regione Marche Contea di Zara Unione Europea Interreg III A ProjectImage
HOME >> TACLINE >> Risorse
Mercoledì, 20 Settembre 2017
Risorse professionali
Lead partner

Lucio Forastieri
Project Manager e coordinatore progetto
Dirigente del Servizio informatica della Regione Marche; coordinatore dei progetti per lo sviluppo della società dell’informazione a livello regionale; coordinatore dei progetti per l’e-government; consulente a livello nazionale per i programmi strategici per l’e-government, l’e-health, il SPC (Sistema Pubblico di Connettività).

Leonardo Polonara
Coordinamento dell’intergrazione con gli altri progetti SECUR SEA e TASK FORCE
Dirigente della Regione Marche; esperienza pluriennale nel settore dell’idrodinamica e di problemi di salvaguardia dei sistemi costieri; coordinatore tecnico dell’area ad elevata crisi ambientale di Ancona-Falconara; in servizio presso il Dipartimento Territorio –Ambiente della Regione Marche.

Davide Arduini
Assistente al Project Manager
Consulente senior del Centro Regionale di Competenza per e-Government e la Società dell’Informazione presso il Servizio Informatica della Regione Marche (promosso dal Ministero dell’Innovazione e le nuove Tecnologie – Centro Nazionale Informatica nella Pubblica Amministrazione); Esperienza pluriennale nei sistemi di Project Management e di Auditing; assistenza pluriennale nella definizione di strategie di e-Governmaent della Regione Marche.

Valentina Jacan
Referente per la gestione dei rapporti con i partner croati
Consulente junior del Centro Regionale di Competenza per e-Government e la Società dell’Informazione presso il Servizio Informatica della Regione Marche (promosso dal Ministero dell’Innovazione e le nuove Tecnologie – Centro Nazionale Informatica nella Pubblica Amministrazione); esperienza annuale per la gestione e il monitoraggio delle attività di progetto; esperienza pluriennale di interprete – traduttrice in lingua croata ed inglese.

Maria Laura Maggiulli
Referente per "Infrastrutture per i servizi di trasporto e sicurezza"
Funzionario del Servizio Informatica della Regione Marche; docente nella cattedra di telematica presso l’Università di Camerino, esperta in progettazione e gestione di reti telematiche, responsabile della Rete telematica della Regione Marche.

Leonardo Mastrucci
Referente per sistemi d'interconnessione e infrastrutture di rete
Funzionario del Servizio Informatica della Regione Marche; esperto in sistemi di trasmissione dati e servizi di trasporto.

Andrea Gagliardini
Funzionario del Servizio Informatica della Regione Marche.

Roberto Draghelli
Funzionario del Servizio Informatica della Regione Marche.

Rosella Falcioni
Segreteria amministrativa
Funzionario del Servizio informatica della Regione Marche; esperta in contabilità pubblica, procedimenti amministrativi di appalti, contratti di forniture.

Roberto Giungi
Referente per "Rapporti con gli stakeholer ed il riuso del sistema"
Funzionario dell’Unità Finanza di progetto della Regione Marche; esperto in project financing, di sviluppo di progetti comunitari e di tecniche di internazionalizzazione di sistemi produttivi locali.

Patrizia Magi
Segrteria Amministratia
Funzionario del Servizio Informatica della Regione Marche.

Valerio Cionna
Web Master
Funzionario del Servizio Informatica della Regione Marche.

Sandro Nepi
Web Master
Consulente junior del Centro Regionale di Competenza per e-Government e la Società dell’Informazione presso il Servizio Informatica della Regione Marche (promosso dal Ministero dell’Innovazione e le nuove Tecnologie – Centro Nazionale Informatica nella Pubblica Amministrazione); esperienza annuale sviluppo siti web.


Partners Croati

Nives Kozulic
Contea di Zara

Ivan Maric
SRCE-Zagabria

Dina Simunic
FER-Zagabria

Zvonimir Sipus
FER-Zagabria

Milenka Strajn
Centro Marconi

Neven Pintaric
Referente Università di Zara

Kresimir Malaric
Referente Università di Zagabria


Partners Italiani

Alessandro Casacchia
Centro Nazionale per l'informatica nella Pubblica Amministrazione - Ministero Innovazione e Tecnologia.

Flavio Corradini
Referente Università di Camerino

Alberto Polzonetti
Referente Università di Camerino

Fausto Marcantoni
Referente Università di Camerino

Tommaso Leo
Referente Università Pol. delle Marche

Giovanni Cancellieri
Referente Università Pol. delle Marche

Roberto De Leo
Referente Università Pol. delle Marche

Alessandro Cucchiarelli
Referente Università Pol. delle Marche

Paola Pierleoni
Referente Università Pol. delle Marche

Compiti dei partner

I compiti che dovranno essere svolti dalle amministrazioni riguardano:

- supporto alla progettazione architetturale ed esecutiva del sistema TAC Line

- identificare le risorse umane necessarie alla costituzione e funzionamento del gruppo di project management, con particolare riguardo al coinvolgimento di esperti qualificati e di rappresentanti di diverse realtà istituzionali, sociali, economiche (Istituzioni locali, Università e ricerca, Imprese)

- supporto alla localizzazione dei punti geografici notevoli per installare i nodi di telecomunicazione (ripetitori) che costituiscono le parti terminali delle tratte dell’infrastruttura

- individuare ed organizzare il sistema logistico di raccordo tra la dorsale di telecomunicazione di TAC Line ed il sistema di telecomunicazione già operante presso le sedi che verranno interconnesse al backbone a 155Mbit/s, con l’impegno a garantire la gestione del sistema tecnologico per il periodo della sperimentazione

- partecipare attivamente alla programmazione e attuazione di tutte le fasi della sperimentazione per la messa a punto dei servizi telematici che fanno capo all’infrastruttura TAC Line (servizi di trasporto, servizi infrastrutturali di base,..)

- concorrere alla programmazione ed attuazione delle attività di divulgazione dell’iniziativa, di promozione dell’infrastruttura nei confronti dei soggetti potenziali utenti

- stabilire, in modalità condivisa tra i partecipanti alla sperimentazione, le modalità di riuso dei risultati ottenuti dalla sperimentazione, definendo le iniziative più consone per la messa a pieno regime del sistema TAC Line.

- definire congiuntamente il modello di gestione del sistema

Per conseguire le finalità del progetto TAC Line i partner dovranno in particolare organizzarsi secondo una modalità di collaborative work, mediante la messa in comune di tutte le informazioni di supporto alle attività dei gruppi di lavoro. Verrà in questo senso organizzato un portale di groupware, che supporterà la intranet dei partecipanti al progetto (TAC Line POINT), e che verrà impiegata per gestire le banche dati inerenti la documentazione tecnica,i piani di lavoro (GANTT), le forms amministrative dei vari step di collaudo, ed i dati che si riferiscono alle misure della qualità del servizio raggiunta.

DOCUMENTAZIONE

Tutta la documentazione dovrà essere prodotta in lingua italiana, croata, inglese.

Spetta al partner italiano l’onere di produrre la documentazione di propria competenza in italiano e di tradurre tale documentazione in croato ed in inglese.

Spetta ai partner croati l’onere di produrre la documentazione di propria competenza in croato e di tradurre tale documentazione in italiano ed inglese.

Ovviamente tutta la documentazione verrà pubblicata sul sito della intranet TAC Line POINT.

SICUREZZA E RISERVATEZZA

I partner si impegnano a seguire le norme di sicurezza di uso comune previste per le reti telematiche (netiquette).

I partner si impegnano a non diffondere i risultati delle attività di progetto al di fuori delle regole mutuamente stabilite per la diffusione dei risultati.

Copyright © 2005 Regione Marche - All rights reserved